Addio al nano!

Pubblicata il 22 novembre 2012 nella categoria Racconti

Non è stato facile trovare la forza di commentare l’addio del Brontolo.

Sono ancora scosso dalla notizia, una vera tegola. Persone così, oltre ad essere più unici che rari, sono di non facile sostituzione. Che dire, in poco più di un anno ha bruciato le tappe!

Ha trovato all’interno del gruppo, un gran motivatore nel Velo, un allenatore esperto nel Vengo ed una compagna d’allenamenti di eccezionale bravura, la Maria Lacrima. I risultati non hanno tardato ad arrivare ed insieme a loro i complimenti di tutti i compagni. Lui ringrazia pubblicamente e riconosce nel gruppo valori come: l’onestà, la lealtà e la fraternità, addirittura! A volte è quasi imbarazzante la sua gratitudine.

Poi l’incontro che cambia la vita, quello che in molti stanno ancora aspettando. Nuovi amici/allenatori con i quali raggiunge in brevissimo, risultati strabilianti. A questo punto, non ha più senso restare un Fò di Pe.

E’ diventato un podista di livello assoluto. Cosa potrebbe chiedere di più dalla vita un essere umano?

In bocca al lupo Brontolo!

Crema

PS. Personalmente non condivido il tuo nuovo appellativo di Brontolo Barabba.
Io in nome della tua personalità, serierà ed impiego professionale, ti ricorderò come Barabrontolo.

15 pensieri su “Addio al nano!

  1. Forvezeta ha detto:

    Non posso condividere la scelta di Brontolo di lasciare i fo’ di pe. Mi ricordo bene il suo burrascoso approccio al gruppo e la grande determinazione nel farsi accettare. In pochi mesi ha dimostrato di meritare la nostra fiducia, di avere un solo obiettivo, la corsa. Confortato da buoni risultati, dal prossimo anno cerchera’ altrove la pseudo consacrazione. Sforzandomi arrivo anche a capirlo, ma non condivido la scelta di lasciare, dopo cosi’ poco tempo. Personalmente, ammiro chi nel gruppo ci mette il cuore, chi guarda tutti dall’alto della maglia azzurra ed in silenzio lavora per gli altri. Sono queste le persone che danno un senso ai fo’ di pe, a cui va il nostro grazie incondizionato.

    • Brontolo Barabba ha detto:

      Grazie ancora Crema,ognuno ovviamente giusto abbia le sue idee,come gia’detto è una scelta mia e sono consapevole di tutto.Da quando faccio competizioni ho conosciuto gente splendida,che non solo mi ha migliorato nei risultati sportivi,ma anche sotto l’aspetto umano,mi sono sempre stati vicino nei momenti di difficolta’ senza chiedere alcun tornaconto.

  2. Filippo ha detto:

    E’ da qualche anno che bazzico il mondo delle corse ( non sono uno dei Fo di pè) e vedo sempre più atleti passare ai Runner BG
    Visto che Brontolo (che non conosco) ha tessuto sperticate lodi ai Fo di pè da questo sito, non capisco perchè li lascia…. i suoi amici/allenatori/compagni non sono mica tutti dei Runners BG
    Perchè essere Runner bg piace tanto? Perchè lasciare un gruppo in cui evidentemente si stava bene?
    Forse è solo la curiosità di uno che ama capire ciò che lo circonda, ma se qualcuno potesse/volesse rispondermi

    • filippo ha detto:

      leggo la risposta di Brontolo e capisco che il mio commento non è stato gradito, anche se non lo ritenevo una cosa personale, tanto più che non sono un Fo di pè e non conosco Brontolo
      mi scuso, perchè evidentemente ho trattato con leggerezza un argomento serio
      ribadisco che era solo curiosità di capire in generale
      Invito anch’io l’amministratore del sito a togliere al più presto il mio commento

  3. Brontolo ha detto:

    Siamo arrivati al punto che non si puo’piu’scrivere nulla,perche’ognuno capisce sempre cio’che vuole e mette di mezzo altre persone!!!Addirittura sulla pagina facebook mi e’toccato eliminare un link visto alcuni commenti…comunque sul fatto del mio passaggio ai Runners Bergamo non devo spiegazioni a nessuno.Invito l’amministratore del sito ad eliminare tutti questi commenti onde evitare dibattiti inutili.

  4. Forvezeta ha detto:

    Brontolo non ci siamo. Nei commenti non c’e’ nessuna frase ingiuriosa, c’e’ solo la mia personale considerazione, che mai avrei scritto, se non punzecchiato da “A questo punto, non ha piu’ senso restare un fo’ di pe” e la curiosita’ di un amico del sito. Bastava che nella cronaca sulla mezza di Crema, ti limitassi a commentare la splendida performance, senza nessun accenno al futuro, ed il tuo cambio societario sarebbe passato inosservato.

    • Brontolo ha detto:

      Difatti nulla di male in base al tuo commento…nn mi sembra di avere dato risposte di frase ingiuriose ma solamente detto…ognuno ha le sue idee.Poi l’articolo L’addio del Nano nn l’ho scritto io ma il buon Crema,ovviamente tenendo le sue idee.Il mio articolo che riguarda Crema lo trovi sotto,con il titolo Da Brontolo a Barabba.Non mi permetterei mai di accendere fuochi inutili,poi per che motivo???

  5. Luciano Blini ha detto:

    Ciao, a scanso di equivoci: non reputo necessario eliminare o moderare i commenti a meno che non siano diffamanti o spam.

  6. crema ha detto:

    Mi spiace che il senso del mio commento, ” Addio al nano” sia stato travisato. Quel, “non ha più senso restare Fò di pe”, era prettamenre ironico. Rivolto ad una persona che sembrava avesse trovato nel gruppo una famiglia. Evidentemente non è stato così. L’unico (ed ultimo) suggerimento che ci tengo a dare a
    Brontolo – visto che mi ha pubblicamente “spronato” a scrivere sempre- è quello che continui pure lui a scrivere dal suo sito di riferimento. Anche io mi diverto moltissimo a leggere i suoi resoconti. Crema

  7. carlo ha detto:

    sono solo un estraneo simpatizzante atleta di una societa non bg forse correre non ha colori meglio aver voglia di rinnovarsi nei colori e compagnie bravo a farlo con tempi e rispetto logici .ottima societa seria resta….atleti si cambiano

  8. longaretti giorgio ha detto:

    un saluto al gruppo, inteso come ambiente solidale, sono un atleta scarso ma con tanta esperienza di allenatore lavorato per molte società italiane, concordo con una frase la società resta gli atleti passano, ma la vostra forza sta nella capacità di stare assieme e far parte di un qualcosa che va oltre la maglia.
    cambiare e rimanere amici sarà la sfida che brontolo saprà raccogliere auguri di cuore giorgio longaretti

    • MAZZOCCHI PIERANGELO ha detto:

      Purtroppo dobbiamo segnalare in questi ultimi tempi una vergognosa CAMPAGNA ACQUISTI con i MASTER, non SO’ e non VOGLIO SAPERE con che PROMESSE, la cosa mi e’ STATA SEGNALATA anche da nostri TESSERATI. PENSO che l’ATLETICA abbia raggiunto UN LIVELLO BASSISSIMO , valori come l’AMICIZIA e il SANO AGONISMO che c’erano tra di noi MASTER stanno SCOMPARENDO,FORSE per la mania di GRANDEZZA , non CAPISCO LO SCOPO. CONDIVIDO IL PENSIERO DI JERRI “FORVEZETA” che stimo e ho sempre apprezzato insieme al VS. GRUPPO per lo spirito che Vi unisce.
      MAZZOCCHI PIERANGELO ” ATLETICA LA TORRE”

  9. Luigi Basiglio ha detto:

    Mazzocchi Pierangelo de L’Atletica La Torre ma dov’eri quando da Polisportiva La Torre siete diventati Atletica La Torre “scippando” alla Polisportiva tutti gli atleti e pagando per anni rimborsi spese o sostenendo commercialmente di farlo?
    Sei un bell’esempio ed è bizzarro il pensiero di Forvezeta che guarda a chi se ne va e non a chi entra . Ma non è giusto che chi corre possa farlo dove e come gli aggrada senza essere processato da chi poi?

    • MAZZOCCHI PIERANGELO ha detto:

      Non ho il piacere di CONOSCERTI, ma questa mi e’ nuova L’ ATLETICA ” LA TORRE ” ha fondato nel 1972
      la POLISPORTIVA che poi ha raggruppato diverse SEZIONI SPORTIVE, i tesserati erano gia’ nell’ATLETICA “LA TORRE “,non abbiamo mai pagato rimborsi, al massimo qualche ISCRIZIONE non PRIVILEGIANDO il FORTE e il MENO FORTE ma la PARTECIPAZIONE,la dimostrazione che nostri ATLETI DI SPICCO come FRANCO TOGNI, LUIGI FERRARIS e altri hanno poi scelto altre SOCIETA’. Ma penso che questo agli AMICI PODISTI NON INTERESSI, sono orgoglioso di essere un DIRIGENTE di questa SOCIETA’ che in 40 anni ha raccolto RISULTATI ma anche molte SIMPATIE non solo in PROVINCIA di BERGAMO e sono anhe ORGOGLIOSO di AVER TUTELATO con altri AMICI di SQUADRE bergamasche i MASTER quando nessuno li CONSIDERAVA, niente polemica un caro saluto MAZZOCCHI PIERANGELO

Lascia un commento (ricorda, sei responsabile di ciò che scrivi)