Un “nuovo nonno” alla Maratona di Reggio Emilia

Pubblicata il 10 dicembre 2012 nella categoria Racconti, Resoconti

La mattinata si presenta con una temperatura rigida, neve ai lati delle strade e nebbia che ci accompagna fino a Reggio Emilia.

La grande palestra a pochi metri dalla partenza è rifugio per tutti i concorrenti, che aspettano l’ultimo momento per schierarsi in griglia.

Sono oltre 2500 ad attendere lo sparo, che puntualmente arriva alle 9,00, quando i primi raggi del sole trafiggono i palazzi del centro e danno una sferzata di entusiasmo al gruppo che muove i primi passi.

Primi km ad anello in città e poi via verso le strade di campagna, condite di saliscendi che non fanno certo bene al ritmo. La temperatura si attesta appena oltre lo zero e lo scenario è splendido, campi innevati e alberi imbiancati illuminai dal sole, che ormai brilla in cielo.

La prima parte di gara è scorrevole, ci sono piccole salitelle e discese leggere, mentre la seconda è più secca con belle salite ed un sottopasso al 37° che mette sconforto.

Ad allietare il tutto un’ottima organizzazione con ristori ben forniti e soprattutto con un buonissimo thè caldo e spugnaggi regolari, anche qui con acqua calda. Non ci sono grossi nomi al via e la vittoria va a Zain Jaouad con il tempo di 2:18:21. secondo con 2:18:53, Douirmi Said e al terzo Bucilli Carmine con 2:19:28. Podio femminile con il tempo record di 2:37:54 a Stefani Elisa, secondo posto a Vrajic Marija con 2:53:31, terzo per l’Italiana, Cimmarusti Barbara con 2:54:09, mentre tra le Bergamasche da segnalare il 10° posto assoluto di Labonia Isabella con il tempo di 3:06:55, nuovo personale.

Per i Fò di Pe ottima prestazione del tenace Quattroprimi che termina in 3:28:34, a seguire Forvezeta 3:45:56, Spock 3:50:26, Pirata 3:56:20 e l’esordiente Christian 4:53:30. Al di là della regolarità della mia prestazione, oggi sono estremamente soddisfatto per aver raggiunto le 60 maratone e di essere entrato nel club dei nonni, grazie alla nascita in settimana della piccola Giulia.

Forvezeta

Scarica la classifica completa

Lascia un commento (ricorda, sei responsabile di ciò che scrivi)