Le nuove ‘aspirazioni’ per il 2013

Pubblicata il 11 gennaio 2013 nella categoria La Cremeria, Racconti

Se non è stato semplice trovare le parole per commentare l’addio di un nano, figuratevi le difficoltà incontrate nel salutare un Folletto col quale ho condiviso ben 16 anni della mia vita.

Ebbene si, è giunto il momento di separarci.

Il corriere ha consegnato oggi il nuovo aspirapolvere: “Silence force extreme”, uno spettacolo! Silenziosissimo!

Tuttavia, non so perché, ma sono come preso da rimorsi e sensi di colpa.

Riconosco di non aver mai avuto un rapporto cordiale col Folletto, anzi..  Ma era un trovatello (abbandonato in tenera età da mia suocera) e la sua unica colpa era  l’insopportabile rumorosità che minava quotidianamente la mia serenità nel dopo cena.

E’ vero, ultimamente aspirava a fatica perché aveva trascurato quella brutta bronchite rimediata la notte che è stato dimenticato sul balcone, all’addiaccio. Non si è pi§ ripreso!  Ma si è sempre comportato onestamente e non era una testa calda.

Aveva un solo amico, il Grisù. Uscivano  insieme tutti i mercoledì per  bere qualcosa e mangiare la focaccia. Quando rientrava, si lamentava sempre che il Grisù gli lasciava solo aspirare le briciole. Inoltre a fine serata lo portava a casa sua e approfittava di lui.  Sospettava che quella nutrita nei suoi confronti fosse solo un amicizia di comodo.

Inqualificabile anche il mio gesto, a lui rivolto qualche anno fa, quando si era in partenza per le vacanze e mia moglie aveva insistito per portarsi appresso l’aspirapolvere. Dopo inutili e vani tentativi si era rassegnata all’idea che per lui non  c’era  posto in auto. Dopo averlo ricollocato nel ripostiglio, prima di chiudere l’anta, gli avevo fatto il gesto dell’ombrello.

Perdonami!

Era piuttosto anziano, come la media dei Fò di Pe  e vestiva sempre di verde – come il colore predominante della società – ma differenza di alcuni non si è mai ritirato durante la competizione e non ha mai voluto entrare in politica, nonostante le pressioni subite da parte delle scope elettriche.

La cosa più incredibile è che sia stata proprio lei, mia moglie, a volersene sbarazzare.

Anni di idillio “polverizzati” in un niente. Ingrata! Non ho avuto il coraggio di lasciarlo alla stazione ecologica e  gli ho trovato un ottima sistemazione: la cantina. Per lui è una sorta di ricovero, nel suo habitat naturale, la polvere. La domenica potrà ricevere le visite dei nostalgici e mia moglie non mancherà di certo di fargli fare un giretto.

Finché l’ultimo sacchetto non sarà colmo!   Per quanto riguarda invece le mia “aspirazione” podistica per il 2013, sono in perfetta sintonia con quella del nuovo elettrodomestico: potente ma silenzioso.

Sto lavorando sodo, ma in silenzio.

Niente proclami e niente obiettivi dichiarati. Dal primo dicembre (giorno del rientro dall’infortunio) ad oggi -10/01-  ho percorso 485 km – mai così tanti in vita mia. Prevalentemente ho corso in salita, cercando di potenziare l’apparato muscolare, fonte inesauribile di infortuni.

Sperando che quest’anno le “aspirazioni” si materializzino e non si trasformino in polvere, come sempre.

Mal che vada raggiungerò il “socio” in cantina!

Crema

5 pensieri su “Le nuove ‘aspirazioni’ per il 2013

  1. ALE ha detto:

    Grande Crema! Un’altro articolo degno della tua firma… ne aspettiamo sempre di nuovi….. mi farai sapere come va il Silence force extreme…. anche il mio folletto comincia ad avere i suoi anni e ci ho già messo un paio di rotoli di nastro isolante… p.s. non sapevo del Grisù….cmq dai è un bravo ragazzo!

  2. Andrea Colleoni ha detto:

    Hai ragione Ale, Grande Crema.
    Ma come mai, ha gia l’alibi di andare in “cantina” ?
    Crema che riserva di vino hai?
    Skorpion

Lascia un commento (ricorda, sei responsabile di ciò che scrivi)