La 100 Km del Passatore vista dal Cosciapallida (diamo i numeri)

Pubblicata il 26 maggio 2013 nella categoria Resoconti

Questa è la mia prima volta come spettatore alla 100 km del Passatore.

Senza indugi vi confermo che è meglio farla che vederla!

Ho raccolto qualche numero che vi potrà far capire meglio la mia esperienza:

  • 41 sono le edizioni di questa gara.
  • 8 sono le vittorie di Giorgio Calcaterra.
  • 2013 iscritti.
  • 1381 gli atleti che hanno tagliato il traguardo.
  • 8 i Fò Di Pe alla partenza.
  • 6 all’arrivo.
  • 9 sono le volte che ha tagliato il traguardo Vengo col Tempo.
  • 8 quelle del Gigione.
  • 7 quelle del Forvezeta.
  • 6 quelle di Adriano.
  • 4 quelle di Onga.
  • 4 quelle del Soldatino.
  • 2 quelle del Vetta.
  • 1 quella di Ale .
  • 12 sono le ore di commento della gara live, prima volta x questo sito, con una stretta collaborazione tra radio corsa e redazione (grazie Skorpion e Blini) .
  • 900 sono i km che ho percorso x fare assistenza a una gara di 100 km.
  • 11 gradi la temperatura massima durante la gara (n.b. di norma 30 gradi).
  • 5 gradi la temperatura minima, quella che hanno trovato in cima al Passo della Colla.
  • -3 gli assistenti x, il Soldatino: Alberto (il figlio 12 anni) Luca Sala lo stratega, l’uomo d’esperienza         (8.00.07 alla 100 km Seregno 2013),  Coscia Pallida l’assistente x antonomasia (vanto già 3 24H come assistente ,con un palmares di tutta invidia, un titolo italiano FIDAL con Vengo, un italiano i.u.t.a. con Tiziano Marchesi).
  • – 6 i cambi d’abito del Soldatino durante tutta la 100 km (neanche le vallette al festival di S. Remo cosi).
  • – 0 il Vengo………
  • – oltre 100 le domande che mi ha fatto il figlio del Soldatino (di qualsiasi genere e natura).
  • – 2500 metri mediamente gli intervalli tra una tappa x assistenza e l’altra.
  • – 500 i metri tra una sosta e l’altra, che ha avuto il coraggio di chiedere il Soldatino, dal 92 km al 92.500
  • – 9:38:47 il tempo finale del Soldatino nuovo personale!
  • – 77esimo assoluto al traguardo!

passatore

Concludendo obiettivo centrato da parte del Soldatino e del suo staff.

Durante la gara ci siamo dedicati anche agli altri Fò Di Pe, fatta eccezione x Onga, Adriano e Forvezeta, troppo distanti per  poter fare spola tra di loro, a loro vanno tutti i complimenti per la forza e la determinazione che li ha contraddistinti, la 100 km è già una gara durissima, e con queste condizioni ancora di più..

In nome di Luca Sala di Alberto e mio facciamo complimenti al Soldatino, ma ancora di più, io li faccio a tutti quelli che in assoluta autonomia hanno tagliato il traguardo in 14-15-16-17 o 18 ore

EROI”.

                                                                                                                                                             
                                                                            Coscia Pallida

 

8 pensieri su “La 100 Km del Passatore vista dal Cosciapallida (diamo i numeri)

  1. Soldatino ha detto:

    Ci vediamo stasera in sede per un brindisi.

  2. ALE ha detto:

    Un grazie a tutti i fdp presenti (corridori e assistenza) per consigli e incitamenti prima e durante la gara…una bellissima esperienza.
    Fatica,freddo,pioggia,mal di gambe…ma il cartello giallo con scritto 99km é stata la cosa più bella che volevo vedere…era fatta!!!
    Purtroppo per impegni non posso passare in sede stasera…mi unisco con un brindisi virtuale al nuovo personale del Soldatino … GRANDE!
    Ricordiamo che anche il Vetta timbra il personale….Grande Sergio!

  3. Forvezeta ha detto:

    Anche se non ho fatto il personale, sento di unirmi ai festeggiamenti per le emozioni che il Passatore riesce sempre a regalare. Per me e’ stata una gara fantastica, gestione perfetta e arrivo in progressione grazie allo sprono del Soldatino, che per telefono ha saputo darmi l’ultima motivazione. E che soddisfazione ritirare la medaglia senza il minimo accenno di crampi. Con orgoglio portero’ in sede pane e salame.

    • Vengo Col Tempo ha detto:

      Grazie ai grandi “lettori”, Soldatino e Coscia, sono venuto a sapere dell’ennesima prova di grande giornalismo dell’eco di bergamo.
      Nella pagina sportiva di oggi si evince che Vengo Col Tempo, alias Marco Baggi , è risultato il miglior bergamasco all’arrivo di Faenza. Incredibile si sono dimenticati del nostro Soldatino ,che non solo è arrivato prima di me al traguardo, ma è stato così gentile ad aspettarmi nell’ultimo km, per poi accompagnarmi al traguardo.
      Ma non sarei proprio così sicuro di confermare che dinanzi ai due fo’ di pe non ci fossero altri bergamaschi …

      • Soldatino ha detto:

        Effettivamente se si considerasse il gruppo podistico anche come luogo di residenza, ci sono due atleti del “GS AVIS TREVIGLIO GIGI BUSAFERRI” che hanno fatto decisamente meglio:
        – GAVIN CLAUDIO 8h59’28”;
        – TOMASETTI IVANO 9h16’59”.
        Complimenti!!!

        • Claudio ha detto:

          Grazie mille, è stata una grande soddisfazione, in quanto chi conosce la corsa come voi sa quanto è stata particolarmente dura quest’anno riuscire a passare la linea del traguardo. Complimenti a tutti i partecipanti!

      • Giacomo Rottoli ha detto:

        E ti stupisci ancora di L’ Eco. Ma se riescono a stravolgere classifiche, storpiare nomi e provenienze degli atleti anche quando basterebbe facessero un copia e incolla di ciò che gli viene mandato !!!! Sono veramente incredibili.

Lascia un commento (ricorda, sei responsabile di ciò che scrivi)