Rasta all’Ultratrail del lago di Como

Pubblicata il 15 luglio 2013 nella categoria Racconti, Resoconti
Sabato mattina alle ore 9 sono sul lungolago di Como per affrontare l’ultratrail del lago di Como (116 km con 6800 metri di dislivello positivo).

Alle 9.10 (in ritardo causa assenza vigili urbani sul percorso) si parte con 4 km circa di strada fino al paese di Cernobbio dove parte la prima salita con 1200 metri di dislivello fino al monte Bisbino, dove ho visto i famosi cavalli che vivono allo stato brado da parecchi anni; dopo la prima asperità si scende e se risale per parecchi km fini ad un certo punto si sale alla vetta del monte Generoso a quota 1700 per poi buttarsi in lunga discesa fino a Campione d’Italia che si trova in territorio svizzero a 300 di quota dov’era ubicato il primo ristoro (42 km e 2600 metri di dislivello).

Dopo un lauto pranzo riparto subito con una salita di quasi 1200 metri di dislivello in poco meno di 5 km fino in località Sighignola, discesa a Lanzo e poi lunga salita fino al monte Crocione a 1500 metri di quota; da qui lunga discesa di 20 km intervallata da una salita al piccolo monastero di S. Zeno (altri 200 metri di dislivello) per poi giungere al secondo grosso ristoro ad Argegno a quotq 1200 metri (36 km con 2100 di dislivello).

Breve sosta e riparto per affrontare l’ultimo tratto di percorso tutto al buio perché nel frattempo sono le 22; altra tosta salita di 800 metri fino alla Contrada Pigra per poi con un continuo saliscendi toccare le località Boffalora 1230, Rifugio Venini 1575 ed ultima asperità del percorso la cima Tremezzo a quota 1698; ultima discesa di 18 km che effettuata durante le ore di luce non presenta forti difficoltà, ma in piena notte è stata faticosa soprattutto per la forte attenzione da metterci (38 km con 2100 di dislivello).

Sono giunto sul traguardo di Menaggio molto soddisfatto dopo 20h 3′ 32″ in diciottesima posizione assoluta e secondo di categoria.

Gara tosta dove sono giunti solo 63 atleti dei 117 partiti, molti ritirati per l’eccessiva afa e problemi di stomaco.
Con me Elio Aquila dei RB giunto 42° in poco meno di 24 ore.

Per la cronaca alcuni atleti avendo saltato il controllo a S. Zeno hanno avuto una penalità di 60 minuti come da regolamento.

Vincitori Rigamonti Massimiliano e Virginia Olivieri.

Rasta

Classifica Trail Como 2013

7 pensieri su “Rasta all’Ultratrail del lago di Como

  1. predicatore Ro ha detto:

    Grandissimo Rasta, ma non ho capito bene se conti i giorni che mancano per diventare papà, oppure i giorni al TOUR DE GIANTS.
    ciao dal predicatore Ro

  2. crema ha detto:

    Bravissimo Rasta! C’era tanta discesa però!

  3. Giacomo Rottoli ha detto:

    Grande Rasta, amico di tante battaglie e compagno di tanti momenti di vera amicizia e condivisione della fatica !!!! Devo trovare il modo di organizzarmi per farti compagnia in almeno una delle tappe del Tor.

  4. Skorpion ha detto:

    Puoi dare l’esame da guida alpina!
    Complimenti Campione

  5. Rasta ha detto:

    Grazie a tutti!!!

  6. sigi ha detto:

    Bravo rasta….una prestazione superlativa.!!!
    Sigi

  7. poeta ha detto:

    Complimenti Rasta sei un fenomeno

Lascia un commento (ricorda, sei responsabile di ciò che scrivi)