Doppietta di fine Luglio

Pubblicata il 1 agosto 2013 nella categoria Racconti, Resoconti
In preparazione x il Tor des Geants mi viene la fulminata idea di provare a partecipare e tentare finire 2 competizioni molto toste in 2 giorni consecutivi; mi sono detto “tanto al Tor è come se fossero 7 gare tutte attaccate” e così mi iscrivo alla Trans d’Havet di 80 km e 5500 metri di dislivello positivo in calendario il 27 luglio e valevole come prova di campionato europeo di ultra skyrunning, e al Giir di Mont di Premana di 32 km con 2400 metri di dislivello positivo.

Venerdì sera arrivo a Valdagno intorno alle 21.30 in compagnia di Elio Aquila dei RB, ritiriamo i pettorali, veloce cena ed alle 23.30 siamo sui bus che ci trasportano a Piovene Rocchette dove alle ore 01.00 di sabato verrà data la partenza.

Verso le 00.45 cominciano ad arrivare i top runner direttamente sulla linea di partenza e all’ora prestabilita viene dato il via dei 450 sulla gara lunga; la temperatura e l’umidità sono subito molto alte nonostante siamo in piena notte.

Gara subito tirata con salite faticose e discese da non prendere sotto gamba fino alle ore 5.30 circa quando finalmente il sole comincia farsi vedere.

Ristori, secondo il mio punto di vista, sono efficienti e forniti; durante la gara mi fermo a pasteggiare 3 volte con pastina in brodo e bevo continumente acqua, coca e birra quando c’è…

Molto suggestivo intorno al 30° km l’attraversamento delle 52 gallerie del Monte Pasubio (circa 7 km per 750 metri di dislivello circa), opera ingeneristica di 100 anni fa effettuata durante la prima guerra mondiale.

Durante la gara ci sono stati molti ritiri, circa un terzo dei partiti, per le condizioni terribili in cui si è corso e purtroppo anche alcuni malori che hanno portato alcuni concorrenti in ospedale.

Per la cronaca la vittoria è andata a Killian Jornet Burgada con pari a tempo a Luis Alberto Hernando Alzaga appena sotto le 9 ore, e per le donne ha vinto la fortissima svedese Emelie Forsberg in 10h 21′.

Io ho concluso molto contento in 96 esima posizione assoluta 15h 03′.

Dopo doccia e qualche boccone torno a casa per dormire qualche ora e all’indomani presentarmi a Premana per la mia nona partecipazione consecutiva al Giir di Mont.

Premana è una gara che mi affascina dalla prima volta, nel 2005, in cui l’ho corsa; a chi mi chiede quale gara provare in montagna, io ne indico 2, Zegama nei Paesi Baschi e il Giir di Mont a Premana.

Gara affascinante per la cornice di pubblico, per l’entusiasmo della gente premanese, per l’ambiente, ecc…., insomma Premana vale la pena di soffrire e provare a finirla.

Non mi dilungo sulla cronaca della gara, ma sono contento solo di essere arrivato sulla linea del traguardo, il tempo è stato di 5h59′ ma non contava.

Per la cronaca hanno vinto Ionut Zinca forte atleta rumeno della Valetudo e Silvia Serafini mentre per la mezza i vincitori sono stati Mikail Mamleev della Valetudo e Lisa Buzzoni dell’Altitude Race.

Rasta

5 pensieri su “Doppietta di fine Luglio

  1. ALE ha detto:

    Grande Rasta…veramente complimenti…roccia!

  2. Comi Giancarlo ha detto:

    Rasta sei stato in gamba!!! Certo che secondo me Trans D’havet veramente una bella corsa molto molto panoramica e tecnica e visto il grande caldo finire gare del genere è un ottimo risultato. Alla prossima Ciano

  3. crema ha detto:

    Complimenti! Anche Nuk sarà orgoglioso di te!

  4. Forvezeta ha detto:

    Non male dai. Un pizzico di invidia ricordando UTMB

  5. Giacomo Rottoli ha detto:

    Ti auguro di cuore di poter vivere un grande Tor de Geants !!

Lascia un commento (ricorda, sei responsabile di ciò che scrivi)