Pubblicata il 1 gennaio 2017 nella categoria Fosso Bergamasco

Fosso Bergamasco 2017: Mozzanica chiude in bellezza il 18° Fosso Bergamasco

Grande festa a Mozzanica per la finalissima del 18° Fosso Bergamasco. Ben 375 i partecipanti accorsi per guadagnare punti preziosi ai fini della classifica generale e salutare il Fosso 2017.

Ogni cosa che ha un inizio ha anche una fine. L’avventura dei runner al circuito popolare Bergamasco, che è durata 74 giorni, finisce oggi.

Mozzanica si è presa l’arduo compito di chiudere il circuito. Il gruppo Avis di Mozzanica non ha deluso le aspettative. Nuova location per le iscrizioni, pasta party finale, numerosissimi i volontari della macchina organizzatrice. Nemmeno un caldo sahariano ha scalfito la corazza del team impegnato a far sì che tutto ruotasse nel verso giusto.

Un’accesissima gara dei bambini ha scaldato gli animi della folta platea venuta ad incitare i propri beniamini ai bordi del tracciato. Poco dopo non ha tardato all’appuntamento lo sparo per il via all’11ª prova del criterium. Il tracciato, misto tra asfalto e sterrato della lunghezza complessiva di 7,120km, ha visto ripetuti transiti da parte dei runner nelle vie del centro cittadino per onorare il pubblico accorso. Lo spugnaggio previsto sul percorso ha dato refrigerio nella bollente serata mozzanichese. Chi alla fine avrà avuto la meglio lo vedremo tra poco.

La festa

Conclusa la bagarre è iniziata la festa. Dapprima un ricco ristoro, al quale ci hanno sempre abituati gli amici di Mozzanica, ha saziato le fatiche e le calure degli atleti giunti al traguardo. Successivamente il pasta party, rito oramai immancabile nella serata conclusiva del Fosso, ha fatto sì che una semplice gara divenisse un’inno all’allegria. Grande baldoria all’oratorio di Mozzanica, che con il passare dei piatti e dei bicchieri ha reso la finalissima del circuito una festa dello sport a pieno diritto. Graditissimo vedere amici e parenti portati dagli atleti banchettare al loro fianco. Si aggiunge un posto a tavolo se c’è un amico in più.

Classifiche gara

Come promesso poc’anzi diamo lustro ai vincitori di quest’ultima prova del criterium.

I Tre Moschettieri del Fosso di questa settimana sono Andrea Seppi (22:09), Antonino Lollo (22:24) e Andrea Albanesi (23:08). A loro l’onore di calcare l’ultimo podio di tappa del Fosso Bergamasco 2017.

Le Fosso’s Angels portano il nome di Stefania Benedetti (26:32), Irene Faccanoni (26:34) e Simona Milesi (26:38). Anche per loro la gloria di salire sul pulpito finale del Fosso di quest’anno.

Classifica generale maschile 

Mauro Previtali (RUNNERS BERGAMO) è il campione del Fosso Bergamasco di quest’anno. I pochi punti di scarto guadagnati di tappa in tappa sono risultati essere pesanti come un paio di scarpe bagnate sotto un violento acquazzone estivo. A lui il merito di essersi contraddistinto per perseveranza e lealtà – a Torre Boldone ha lasciato tagliare il traguardo ad un avversario che lo precedeva e che aveva sbagliato “corsia di arrivo” proprio sotto il gonfiabile -.

Mattia Bertocchi (DK RUNNERS MILANO), detentore della maglia arancio dalla 2ª alla 9ª prova, la tenacia di combattere in tutte le gare del criterium non è bastata. Spetta comunque a lui il secondo gradino meritatissimo del podio assoluto maschile. Medaglia di bronzo per Mauro Arnoldi (RUNNERS BERGAMO), 4° posto per Roberto Avogadro (ATL VAL BREMBANA) e il 5° a premio è Giorgio Soldani (RUNNERS BERGAMO).

E questa volta diamo spazio anche agli altri! Completano la TOP TWENTY MASCHILE in ordine dal 6° al 20° classificato: Giacomo Grismondi, Claudio Manzoni, Paolo Tomasoni, Francesco Traini, Luca Locatelli, Eric Mistri, Simone Gandini, Marco Gaviraghi, Fabio Chiusano, Paolo Zamboni, Marco Valente, Massimiliano Magoni, Silvio Grassi, William Belloni e Alberto Parigi.

Classifica generale femminile

Simona Milesi (ATL. VALLE BREMBANA) è la regina del 18° Fosso Bergamasco. A punteggio quasi pieno (3998 punti) si conferma essere stata la grande protagonista di questa edizione. Sin dalla prima, Carobbio degli Angeli, aveva confessato di avere l’ambizione di voler portare a casa il titolo. Il suo traguardo l’ha raggiunto e noi tutti ci complimentiamo con lei per la grande impresa.

La campionessa iridata Rita Lilia Quadri (ATL. LUMEZZANE) si aggiudica invece un secondo piazzamento di tutto rispetto. La professoressa ha ancora molto da insegnare. La leonessa la sentiremo sicuramente ruggire ancora negli anni avvenire. Gradino più basso del podio in gonnella per Eveline Muriira (RUNNERS BERGAMO), 4° posto per Gaia Dubini (CIRCOLO ATL. GUARDIA DI FINANZA) e 5ª posizione, valevole per il premio finale, per Nadia Calvi (ATL. PARATICO).

Stesso discorso per le quote rosa. Completano la TOP TWENTY FEMMINILE in ordine dalla 6ª alla 20ª classificata: Roberta Locatelli, Simona Pievani, Daniela Gelfi, Barbara Ribolla, Jessica Regazzoni, Barbara Olmo, Vanessa Locatelli, Paola Pirovano, Elena Perola, Oriana Lanfranchi, Sara Panzeri, Raffaella Bolis, Laura Agostinelli, Nadia Panna e Veronica Quadri.

I risultati completi di quest’ultima tappa ed i punteggi della classifica generale li trovate anche stavolta sul sito dei cronometristi ufficiali: www.picosport.net.

Da annoverare i 53 runner che hanno disputato tutte le 11 prove del circuito. Si guadagnano la maglietta celebrativa del 18° Fosso Bergamasco con impresse le date di quest’anno.

Conclusioni

Detto tutto ciò non mi resta che fare i dovuti ringraziamenti.

In primis all’intero Comitato del Fosso Bergamasco e, nella fattispecie il Direttivo, che già ad Ottobre dell’anno passato si era mosso per avere una mia riconferma ufficiale per il 2017. Grazie per la fiducia dimostrata.

Successivamente ringrazio personalmente gli Sponsor, tutti, dal primo all’ultimo. Senza di loro le novità introdotte nel corso di questi anni non sarebbero state possibili. Grazie.

Come dimenticarsi dei volontari presenti ad ogni tappa, lo zoccolo duro del Fosso. Gente spinta da amicizie, passione e forza di volontà che nulla chiede ne nulla vuole. Grazie anche a voi per tutto quanto avete fatto nel corso delle 11 tappe.

I complimenti anche agli operatori e agli addetti ai lavori che con costanza e professionalità hanno preso parte e/o dato il loro contributo per la buona riuscita di questo 18° Fosso Bergamasco. Grazie.

Dulcis in fundo a voi runner, i veri protagonisti dell’evento. Con la vostra presenza avete riempito non solo i tracciati di gara, ma anche i cuori e gli animi di chi vi è stato attorno. Grazie per aver vissuto quest’avventura assieme a noi.

E poi ci sarebbero un sacco di altre cose da dire, ma questa sera voglio lasciarvi semplicemente con il sorriso. Questa sera non ci sono vinti, solo vincitori.

Come di consueto qualche scatto di gara a piè pagina. Nei prossimi giorni l’album completo sarà a vostra completa disposizione nella sezione Foto di questo sito.

Arrivederci al prossimo click.

Alex

E’ la disputa di 11 gare in altrettante località bergamasche dislocate sull’antico Fosso Bergamasco, dai percorsi tra i 6 e gli 8 km., svolte solitamente Venerdì sera (eccetto la 1^ tappa Martedì 25 Aprile, e la 6^ tappa Mercoledì 31 Maggio) da Aprile a Luglio di ogni anno.
La classifica è redatta sommando i 7 migliori punteggi realizzati nelle prove disputate, più il punteggio della gara finale.

I Fò di Pe organizzano come di consueto la “Valbrembo al Galoppo”

Commenti chiusi