Il Passatore di Onga(retti)

Pubblicata il 1 Giugno 2017 nella categoria Resoconti, Sportello informazioni

Caro Passator Cortese cosa cerchi, cosa vuoi da mè? Esiste un classifica dello sforzo?

O è semplicemente un confine che stiamo attraversando, demografico, etnico, morale, un distanza, un tempo?

Cosa è che mi attrae a te grande montagna  della Colla?

il sogno della montagna spalmabile  modellabile del Film  ET? Il rumore di fondo  dei passi muti,barattato alla mia musica in testa,

Il Rumore Rosa è  il termine usato dai Fonici per testare un impianto audio di un grande concerto.

Un disturbo di un estremista religioso che condanna e strappa vite giovani , relegandoci nell’insicurezza del nostro quotidiano?

Io ci Penso sai dopo Boston, dopo Manchester .. Ogni Stop e solo un altro Start.. Cit: Casino Royale

la Solitudine la storia la sensazione?

Cosa rappresenti  per noi Runner  Tu Passatore?

Un sogno un limite una cosa impossibile.. Un ponte?

Da quanti anni è che corro 14 forse sono 15 , un centinaio di Maratone fatte come dicono i miei amici con la sigaretta in bocca

Con molta calma e altre mille scuse  per girare l’italia e farmi ospitare dal Mondo;

Quando mi Accetta nei miei Soli, da solista, nelle mie lune piene a Brisighella,  con o senza Chip, con o senza Permesso di Lavoro Soggiorno  o Passaporto..

Per capirlo il mondo e le persone comprenderlo in fase orizzontale, con la luce frontale accesa radar di sensazioni..

Cosa sei? Anche quando mi impongo di stare con gli altri  Fratelli e Sorelle dei Fo’ di Pe?

Vi incontro alla stazione, senza appuntamento, non vengo a mangiare con voi, non mangio carne è la scusa che mi abbelisce

Invece la storia è un’altra mi cacco adosso dall’emozione che voglio tenere tutta per me, anche quando mi sdraio sotto gli imponenti porticati del ‘500 per cercare Storia e refrigerio.

Vi Aspetto, vi cerco, vi impongo la mia presenza voglio la foto alla partenza, testimone di  confidenze che nulla hanno di bellico o competitivo.

Tutti quelli che corrono oggi sono belli, che emozione, quello diverso il non vedente, quello con la Bandiera storica, il tipo con quella strana malformazione alla mano portata con orgoglio.

Tutti sono Belli oggi il mondo è in pari, non è uno slogan promo da Super Atleta macho Big Marchio big Pharma ..

Provo un senso di pace in questo sforzo immane

Il Doping ti rendi conto qui è un lusso, cacciamoli questi non li facciamo partire .. dai ..  il tagliare sul percorso un’altra piccola miseria..

Chi mi comprende?

Che si dai Fo’ di Pe ci promettiamo eterno amore  di aspettarci, e poi anche il Gerry giramondo, mi abbandona subito, con la sensazione di bottiglia a Galla

alcuni di noi,  portano famiglie mogli e figli piangenti al traguardo o stupiti per il ritiro

E il loro sacrificio di assistenza .. ( fategli un regalo quando tornate a casa fate uno sforzo pensate a una cosa che piace a loro).

Ci troviamo sempre alla fine, nel letto sfatto di un rapporto mai paritario, con la fatica.

Umm nel mio caso nella tenda Massaggi e nella brandina in palestra

Stravolto sta volta,  chiedo il silenzio , perché vuoi riprendere a  dormire cercando tregua nella sconfitta.

Ma ascolto di soppiatto i racconti degli altri in tutti i migliori dialetti Italici..

Che nessun telefonino e Selfie ti può regalare …  Oh .. le hai viste le Lucciole a Marradi..?

A uno dei nostri han cambiato soprannome Flebo guadagnato sul campo

Meglio di una medaglia in Guerra dicono… in bergamasco si direbbe Mei che Merda.. almeno sei arrivato in fondo..

Ti invidio fratello chiunque tu sia.

E no amici miei , non ce ne era di Birra a sto giro , non ce là Fò..

Ho dimenticato tutto la Musica che mi porto sempre con mè, e lucine catarifrangenti,

in questo dovevo leggere il futuro nel fondo del barile , che mi attendeva sulla Colla.

Vi ho visto partite di schiena tutti,  voi con la maglietta Verde ,con i vostri mille cazzi e problemi lasciati a casa ,sempre la davanti orgogliosi di Voi che arrivate.

E per una volta dispiaciuto per quelli come mè, che si sono ritirati per Tot motivi.

Una gara magnifica, molto caldo troppo, poche macchine al seguito, gente allegra dicono il ciel regala.

Un Calcaterra da monumento la mettiamo una statua anche a lui sul percorso, prima di dimenticarci dietro ad una partita di calcio.

Un Pirì da abbracciare e tenere stretto, e un grazie a  tutti i volontari e volontarie sul percorso

Che il cuor vi portì , e io a scender dalla colla per una volta sul pullman dei trasudati del ritorno, cosi sanamente geloso di sfiorarvi e  di quello che state facendo pensando.

Onga

3 pensieri su “Il Passatore di Onga(retti)

  1. COSCIA PALLIDA ha detto:

    Bella Onga,

    quanto vale un ritiro?
    Quanto vale una sconfitta?
    Da quello che leggo tante emozioni, quante quelle di aver portato a termine il passatore…

    Anche qs è sport.

  2. LUCIO BAZZANA ha detto:

    NUNTEREGGAE PIU’________________________________________

    ANCH’IO CON TE SARO’ SCORTESE, OH PASSATOR DEI TUOI STIVALI !

    NON NE POSSO PIU’ DELLA STATUA DA SANTO PATRONO BIFRONTE CHE TRAGHETTA SOPRA UN’AUTO SOLO PER NON PASSARE PER HORRIBILIS SCAFISTA…
    NON NE POSSO PIU’ DEL RINSECCATO PIRI’ CHE INTRISTISCE TUTTO IL BARCONE DA INDEGNO PORTATORE DELL’ALTERO ‘TUO’ CAPLAZZ…
    NON NE POSSO PIU’ DI MENO SETTE…SEI…CINQUE…QUATTRO…E DEI CHICCHI CHE MANCANO ALL’UNICO TRAGUARDO CERTO….
    NON NE POSSO PIU’ DEI TRAVOLGENTI GOMITI A 99.999 MILA METRI DALL’OBBIETTIVO…
    NON NE POSSO PIU’ DI CODE, CALCA, CALDO, COLLA, COLLUSI, CONATI, CODARDI…
    NON NE POSSO PIU’ DI RISTORI DA NON COMPETITIVA, DI SACCHI STRACOLMI DI AMBIZIONI ABBANDONATE , DI ARGINI IMMONDATI DALLA STANCA CIURMA….
    NON NE POSSO PIU’ DI MONARCHI NOMINATI A FUROR DI GIORNALI INCENSANTI PERCHE’ MANCANO SPAVALDI CAPACI DI PIEDE E DI PUGNA…
    NON NE POSSO PIU’ DELLE BANCHEROTTE SPONSORIZZANTI, DI SPECULATORI DI MISERIA, PROFITTATORI DEI BASSIFONDI PENSIONISTICI….
    NON NE POSSO PIU’ DI CHI GRATTA E PERDE IL BARILE DEL ‘SUO’ PERCHE’…

    MA CI SARO’ ANCORA E ANCORA….
    FINCHE’ UNO SGAMBETTO FEDERALE, UN FULMINE DI VINO, UN DEOMANE INVASATO, UN COLPETTO UN GEORGOFILO, UNA BUCCIA, UN MANGANELLO, UN PADANTAURO NON AVRANNO LA MEGLIO SULLA TRACOLLA DEI DEVOTI AL BRIGANTE, SARO’ IN PROCESSIONE COL PETTORALE ACCESO DIETRO A QUEL FUCILE E ALLA FALCATA DEL GIORGIO DI TURNO.

    1000bzz__

  3. COSCIA PALLIDA ha detto:

    Io personalmente confido in un fulmine, da qualunque parte esso provenga…
    Qualcun’ altro ha un altra idea o proposta in merito?

    Coscia

Lascia un commento (ricorda, sei responsabile di ciò che scrivi)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.