Giir di Mont “Mondiale”

Pubblicata il 8 agosto 2017 nella categoria Resoconti

Domenica 6 Agosto a Premana si è chiusa la settimana dei Campionati del Mondo di corsa in montagna di lunghe distanze con il classico percorso del Giir di Mont da 32 km e 2400 metri di dislivello positivo. Atleti di tutto il mondo si sono ritrovati alle ore 8 puntuali sulla ormai famosa via Roma di Premana per darsi battaglia alla ricerca del titolo mondiale.

Le previsioni meteo molto incerte fino alla vigilia hanno complicato non poco la gestione della gara ma alla fine tutto è andato alla perfezione, il risultato è stato una splendida festa per tutti ed emozioni indescrivibili sia per i semplici amatori che per i nostri atleti azzurri che sono riusciti a conquistare l’oro sia nella squadra maschile che femminile e nella gara singola femminile con una grandissima Silvia Rampazzo che chiude in 3h56’45”.

In campo maschile nulla ha potuto un sorprendente e promettente Francesco Puppi che con una bellissima gara chiude al secondo posto conquistando la medaglia d’argento con il tempo di 3h14’37” alle spalle dell’eritreo Petro Mamu che è riuscito a laurearsi campione del mondo con il tempo di 3h12’52”.

Emozioni a non finire anche per tutti i partecipanti della gara open partita solamente cinque minuti dopo i top del mondo, questo ha reso il tutto molto più affascinante facendo provare anche a noi amatori la magica atmosfera mondiale, affiancare e talvolta superare atleti di questo calibro non capita tutti i giorni, ha lasciato in ognuno di noi qualcosa di speciale come il tifo che accompagnava gli atleti ad ogni singolo alpeggio, brividi indescrivibili che solo in poche gare si assaporano.

Nella gara open trionfo per Davide Invernizzi che chiude in 3h31’02”, secondo Marco Moletto in 3h35’28” e terzo Georg Piazza in 3h37’41”. In campo femminile successo per Debora Benedetti che sale sul gradino più alto del podio con il tempo di 4h37’41”, seconda Martina Brambilla in 4h40’13” e terza Lorenza Combi in 4h48’43”.

Hanno avuto l’onore di correre a fianco di atleti di calibro mondiale anche due fò di pe, su circa 440 atleti Cucciolo si piazza 37° nella gara open con il tempo di 4h24’31” mentre Goodyear chiude al 125° posto con il tempo di 5h05’21”.

Quest’anno Premana e tutti i volontari si sono superati, anche il meteo che sembrava volesse rovinare la festa si è reso conto che nulla poteva contro la grande passione dei moltissimi premanesi che erano pronti a tutto per rendere speciale questa giornata.

Grazie Premana, sei stata messa a dura prova ma sei stata all’altezza di questo stupendo Mondiale.

                                                                                                                                                                                                        Cucciolo

Lascia un commento (ricorda, sei responsabile di ciò che scrivi)