Val San Martino Skyrunning

Pubblicata il 8 maggio 2018 nella categoria Resoconti
Domenica 6 Maggio è andata in scena la prima edizione della Val San Martino Skyrunning, un ritorno che ha già promesso di ripresentarsi il prossimo anno.
Gara impegnativa con i suoi 28,8 km e 1900 metri di dislivello positivo dichiarati anche se in realtà sembrerebbe essere leggermente più corta e lunga circa 27 km con un dislivello intorno ai 1800 metri. Nel complesso gara a cui dare un voto positivo con una buona organizzazione ed un bellissimo percorso, se proprio vogliamo trovare qualche piccola imperfezione si può puntare il dito su alcuni ristori dotati solo di acqua ed il deposito borse in palestra non presidiato.
Sono stati oltre 200 gli atleti che si sono dati appuntamento sulla linea di partenza della piazza di Erve, da qui il percorso ha attraversato la località Nesolio, ha raggiunto Colle di Sogno per poi arrivare in vetta al Monte Tesoro, da qui la gara passa in Valle Imagna per poi raggiungere la Passata ed arrivare alla Capanna Alpinisti Monzesi. A questo punto le fatiche iniziano a farsi sentire e gli atleti sono stati messi a dura prova risalendo verso il passo del Fò per poi raggiungere sotto un sole cocente il monte Magnodeno, da qui solo discesa per concludere e ritornare nella piazza di Erve.
In campo maschile successo per il forte atleta Danilo Brambilla dei Falchi Lecco che ormai non risulta essere più una sorpresa e dopo essersi aggiudicato il Trofeo Dario e Willy si impone con il tempo di 2h39’13” lasciando alle spalle Fabio Bazzana che chiude in 2h47’44” (Team Valetudo Serim) e Conti Italo in 2h56’54” (Carenno Minigolf).
 
In campo femminile vittoria mai messa in discussione per Ivana Iozzia, la 3 volte campionessa nazionale di maratona, che chiude con il tempo di 3h21’10”, seconda Debora Benedetti in 3h30’32” e terza Martina Brambilla in 3h38’30”.
Buona presenza anche per i Fò di pe che si sono presentati in 8, Cucciolo chiude 11° assoluto e 2° di categoria con il tempo di 3h16’02”, Good Year dopo un grande recupero sfrutta le sue doti di discesista per piazzarsi 31° assoluto e 6° di categoria con il tempo di 3h29’06” lasciando alle spalle Ale (38°) che chiude in 3h32’15”, a seguire Fabio (40°) in 3h33’54”, Pirata (50° assoluto e 1° di categoria) in 3h39’26”, Smile (84°) in 4h01’31”, Liliana (136^ e 3^ di categoria) in 4h32’49” e Grisù (152°) in 4h48’56”.
Cucciolo

Lascia un commento (ricorda, sei responsabile di ciò che scrivi)