…era meglio che mi tagliavano un dito.

Pubblicata il 31 luglio 2018 nella categoria Racconti

 OUT  28/07/2017 base vita di Valbondione ore 23.30, l’addetto al check-out con una voce dal tono pietoso mi chiese: Riparti? no non riparto risposi. Allora prese dal cassetto un paio di forbici e tagliò in due il pettorale. Era meglio che mi tagliavano un dito. È passato un anno esatto ed ora sono qui stanchissimo ma felicissimo allo stesso tempo di essere riuscito a finire uno dei più bei ultratrail che ci sono. Un viaggio attraverso le nostre montagne aspre e  dure ma molto belle, niente da invidiare alle più blasonate Dolomiti. Per raccontarvi tutto ciò che ho provato prima durante e dopo l’OUT, ci impiegherei troppo per dirvi tutto quanto sugli aspetti tecnici: dove si passa quanto ci vuole  ecc. ecc. Vi consiglio di mettervi un bel paio di scarpe e andarci di persona. Vi assicuro che non resterete delusi!

Ho dei ringraziamenti da fare: GRAZIE di cuore a tutti quelli  che erano sul percorso e che da casa seguendomi col GPS hanno avuto un pensiero x me… Grazie per tutti i messaggi e i complimenti che mi avete fatto. Grazie mi avete fatto arrivare. Ma soprattutto permettetemi di ringraziare: a Chi mi ha fatto fare pace con il mondo, alla Muier que viene del fin del mundo, a Chi mi ha riempito di consigli, a Chi a condiviso con me km e un bel piatto di pizzoccheri,  e a Chi in città alta mi ha regalato un abbraccio lungo più di 40 anni di amicizia.

Grazie a Tutti siete stati con me x 140km e 9600mt+     

Grazie ad  Andrea e Cristina              

Semper   Fò di pe  Dott House.                              

10 pensieri su “…era meglio che mi tagliavano un dito.

  1. Forvezeta ha detto:

    Dr. House sei stato un grande. Nella cavalcata tra le montagne delle nostre Orobie ho seguito in particolar modo i fodipe impegnati sulla OUT. Non me ne vogliano gli altri impegnati sul GTO, bravissimi, ma le mie origini mi portano a privilegiare le imprese affascinanti ed in parte impossibili. Cinque fodipe nella 140 km danno la dimensione di come il gruppo stia crescendo, di come l’asticella si sia alzata e di come la condivisione degli allenamenti abbia rafforzato l’autostima. Mi è subentrata tristezza nelle rinunce di Rasta e Sibra, compagni di lunghe cavalcate, ma allo stesso tempo cresceva l’entusiasmo per la coppia Pirata / Lilli e soprattutto per te Dr. House, che da solo guardavi a Piazza Vecchia. Lilli è stata epica e supportata da Pirata, ha ottenuto un risultato straordinario, dove nessuna donna fodipe era mai arrivata. Dr. House ha fatto pace con il mondo, si è guadagnato l’ambito traguardo con caparbietà, sudore, con negli occhi ogni metro di questa spettacolare gara. Emozioni forti che restano indelebili nella memoria e vanno oltre la competizione sportiva. Complimenti.

    • oscar cortinovis ha detto:

      Grazie mille Forvezeta .é stato un lungo viaggio veramente ricco di emozioni.Iniziato molti mesi fa e terminato
      in piazza vecchia. Grazie a tutti i Fò di pe !!!

  2. daniele dansan ha detto:

    grazie dr Oscar House…..mi ha fatto veramente piacere fare gli ultimi km insieme, ma quando ricominciavi a correre per la fretta mi preoccupavi non poco…….perchè non riuscivo a starti dietro! avanti così e ricordati: come ti dicevo, se muovi troppo gli alluci, potrebbero essere allucin azioni!……un OUT da OSCAR 😉

    • oscar cortinovis ha detto:

      Grazie Dan San grazie davvero ,mi hai seguito e tranquillizzato ridandomi sicurezza e fiducia in me stesso. per quanto riguarda “ricominciavi a correre” non stavo correndo ,eri tu che avevi le Alluci….nazioni.!!! Grazie mille Dan SAn

  3. daniele dansan ha detto:

    nota: credo che la terza foto non sia Oscar

  4. Il Mazzo ha detto:

    Grandissimo Oscar grande grinta e forza di volontà volere è potere , complimenti .Il Mazzo

  5. Seisecondi ha detto:

    Bravi complimenti sono orgoglioso di tutti voi rendete questo gruppo sempre più grande.Seisecondi

Lascia un commento (ricorda, sei responsabile di ciò che scrivi)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.