I Fodipe allo Scaldagambe Winter Trail

Pubblicata il 20 Gennaio 2019 nella categoria Racconti, Resoconti

Domenica 20 gennaio si è svolta a Carvico la 4^ edizione dello Scaldagambe Winter Trail, organizzato dalla ASD Carvico Skyrunning.

Due i percorsi sui quali la delegazione Fodipe si è schierata tra i sali e scendi di un bel percorso tutto corribile sui sentieri sterrati del Monte Canto: lo short, di 16 km e con circa 570 m di dislivello positivo e il long con 30 km di lunghezza e 1200 metri di dislivello.

La mattinata freddissima ma baciata dal sole ha fatto da cornice alla gara insieme ai bei panorami della zona dell’Isola bergamasca e ha permesso ai circa 800 partecipanti di godere di una bella manifestazione di sport con un’ottima organizzazione.

Ulteriore nota positiva da sottolineare la decisione da parte degli organizzatori di bandire i bicchieri di plastica ai ristori e fornire a tutti i runner iscritti un bicchiere di silicone ripiegabile nel pacco gara.

L’ambiente ringrazia!

Per la 16 km è stato Benedetto Roda, della ASD organizzatrice, a tagliare il traguardo per primo con 1h07’09”. Al secondo posto si è classificato Lorenzo Beltrami (Falchi Lecco) in 1h07’59”. Terzo posto per Alessandro Noris (Gav – Scais 3038) con 1h08’54”.

Per il podio femminile Martina Brambilla (Vam Race) è stata la prima alla finish line con 1h20’21”. Seconda Sara Rapezzi (Osa Valmadrera) in 1h22’29” e terza classificata Eveline Makena Muriira (Runners Bergamo) in 1h30’47”.

Nella distanza più lunga Cristian Minoggio ha vinto in 2h31’37”, seguito da
Daniele Donna (Atletica Franciacorta) in 2h34’10” e da Danilo Brambilla dei Falchi Lecco, 2h36’15”.

Il podio rosa della 30 km invece ha visto prima Cecilia Pedroni con il tempo finale ufficiale di 3h25’41”, Milena Pasin seconda in 3h29’31” e Giulia Magnesa (Atletica Casone Noceto) in 3h30’54”.

E i Fodipe?

Nella 16 km ci fa mangiare polvere Claudio Alpino con il tempo finale di 01:27:26. Segue il nostro nuovo compagno Stefano Mangili con 01:30:20, Capitano con 01:34:51, io che chiudo con 01:38:11, Carozza in 01:44:30, Skorpion in 01:46:22, Miriam in 01:51:24, Guariglia con 01:52:21, Memoria piena 01:57:45, Maratona in 02:02:04.

Nella 30 km Bussola chiude con 03:34:16, Barbetta in 03:52:46, Daga det in 04:01:23, Luca Previtali con 04:06:35, Alice 05:12:13.

Come dicevo un’ottima gara, ben organizzata e adatta sia a principianti nel trail sia a chi già ha corso questo tipo di gare.

Unica nota negativa è stata l’aver sentito un volontario che dirigeva il traffico rispondere in malo modo a chi faceva il tifo ad una tra le ultime donne. Questo zittiva il pubblico affermando che la runner era quasi ultima, con tono odioso.
Ricordiamo e ricordiamoci che la sfida è con noi stessi e non con il gps o chi corre accanto a noi. La sfida è mantenere sempre viva la passione per la corsa nonostante i sacrifici per praticarla, incastrarla tra mille impegni e dare il meglio delle proprie possibilità nonostante tutto.

Buone corse!

Svengo

Lascia un commento (ricorda, sei responsabile di ciò che scrivi)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.